La bufala della raccolta sangue per la leucemia di Riccardo Capriccioli

La bufala della raccolta sangue per la leucemia di Riccardo Capriccioli

Giralo per favore bimbo di 17 mesi necessita di sangue gruppo B positivo per leucemia fulminante. Tel. 328 2694447 Riccardo Capriccioli fai girare la mail è urgente e importante se la fermi sei un mostro.

Alla quinta persona che mi ha mandato questo messaggio su Facebook, mi impunto e chiamo il numero di cellulare che compare nel messaggio.

Sarà quel “se la fermi sei un mostro” finale o la punteggiatura improbabile o il fastidio di ricevere in continuazione lo stesso messaggio, anche da persone che non penseresti mai potessero girarti delle fake news che mi ha fatto impuntare e saperne di più.

Comunque, già convinto essere una bufala, l’operatore telefonico che mi comunica che il numero selezionato “non è abilitato a ricevere telefonate” mi dà la conferma.

Bufale, vedo bufale ovunque.

Facendo una semplice ricerca sul web scopro che è una bufala che gira da tempo, che rispunta periodicamente come i funghi dopo la pioggia per non si sa bene quale motivo.

Qual è lo scopo di chi diffonde questi messaggi? Non raccolgono dati degli utenti, non rimandano a siti web che ti chiedono password, sono storie create per suscitare indignazione, pietà, voglia di aiutare il prossimo.

Eppure questa storia, così come il falso mozzo dell’Aquarius, o decine di altre false notizie, continuano a diffondersi a macchia d’olio, contagiando a volte anche giornalisti che, forse per non passare da “mostri” insensibili, decidono di far girare emerite bufale.

Forse semplicemente è tutto un enorme esperimento sociologico, atto a testare la credulità delle persone e ad alimentare disinformazione. Si aprono scenari alla Black Mirror, ed è uno spunto perfetto per una distopia che, purtroppo, già viviamo.